Skip to main content

Il ripristino dei capelli non è solitamente pericoloso per il paziente. Le procedure sono molto sicure e presentano rischi minimi, al pari di qualsiasi procedura medica di routine. Con un chirurgo plastico qualificato, i trapianti e gli altri metodi di ripristino dei capelli possono essere eseguiti con un rischio minimo. Tuttavia, i pazienti devono sempre essere consapevoli delle eventuali complicanze che possono insorgere durante o dopo la procedura. 

Rischi post-intervento

Solitamente, i pazienti non devono preoccuparsi in merito ai rischi di un trapianto di capelli, ma alcuni di essi possono effettivamente verificarsi in rari casi. Se l’area non viene tenuta pulita o viene esposta a batteri nella fase iniziale, sussiste il rischio di infezione. L’infezione è un rischio associato a qualsiasi incisione in fase di guarigione. Inoltre, se i pazienti notano un sanguinamento anomalo dopo l’intervento, è necessario contattare immediatamente l’assistenza medica. 

Altri rischi 

Sebbene sia solitamente possibile evitare esiti cicatriziali, alcuni pazienti potrebbero avere più cicatrici rispetto ad altri dopo il trapianto di capelli. Potrebbe anche capitare una crescita dei capelli disomogenea o “a chiazze”, sebbene nella maggior parte dei casi i pazienti possano aspettarsi una crescita completa dei capelli entro 6-12 mesi. In rari casi l’innesto capillare potrebbe anche non riuscire, e ciò significa che l’innesto non ha funzionato. In tal caso, il paziente potrebbe prendere in considerazione la ripetizione del trapianto di capelli per ottenere la crescita desiderata. 

La gran parte dei rischi può essere mitigata

Se un paziente sceglie una clinica con le credenziali e le linee guida di cura appropriate, il processo di ripristino dei capelli solitamente non è pericoloso. Sia il chirurgo, sia il paziente devono rispettare le procedure sanitarie richieste per garantire che il trapianto di capelli venga effettuato in modo corretto ed efficace. Tenere pulita l’area durante il recupero e prendersela con calma sono passi essenziali da seguire dopo la procedura. 

Scopri le promozioni di Starks Italia

Evitare le seguenti abitudini di routine dopo il ripristino dei capelli:

  • Attività fisica per 1 settimana 
  • Spazzolare/pettinare i capelli per 3 settimane
  • Indossare un cappello (fino al benestare del chirurgo)
  • Lavarsi i capelli per alcuni giorni

Informatevi

Se si sta considerando di sottoporsi al ripristino dei capelli, è bene informarsi e trovare la clinica giusta per sé. Fare una valutazione e parlare con professionisti del settore consentirà di prendere la decisione migliore e più sicura possibile. Non tutti sono candidati ideali per il ripristino dei capelli, soprattutto quando si deve decidere quale procedura avrà l’esito migliore contro l’alopecia (perdita di capelli).

Siete considerati un candidato?

Chi desidera pianificare un ripristino dei capelli deve adottare la massima trasparenza, al pari del chirurgo, per determinare se si è il candidato giusto. I rischi associati al ripristino dei capelli sono decisamente inferiori quando si rivede la storia medica. Gli esami di routine consentiranno al chirurgo di comprendere i tratti genetici e le precedenti procedure mediche a cui ci si è sottoposti in passato. Ogni esito verrà approfondito con attenzione per determinare quale opzione di ripristino dei capelli è quella giusta. 

Contattate oggi stesso Starks per fissare una valutazione gratuita presso la nostra clinica. Risponderemo a tutte le vostre domande sul processo di ripristino dei capelli. 

Grazie per aver visualizzato questo post. Starks attualmente fornisce soluzioni di gestione dell’età in cliniche situate in Francia, Grecia e Italia. Fai clic di seguito per leggere questo articolo in una di queste lingue.

Prenditi cura dei tuoi capelli

Compila il nostro modulo e ti contatteremo al più presto