Tricopigmentazione

Tricopigmentazione: non un semplice tatuaggio

By 1st Aprile 2019 No Comments

Tricopigmentazione: non un semplice tatuaggio

Ciao e bentornato in Starks. Oggi parliamo di Tricopigmentazione, una tecnica molto efficace che spesso viene utilizzata come trattamento a supporto del più comune trapianto di capelli ma che è anche particolarmente indicata sia per simulare un effetto di rasatura che per mascherare cicatrici post intervento.

Gli esiti positivi che un tatuaggio di tipo medico hanno sul paziente sono straordinari: si avranno miglioramenti estetici e dal punto di vista emotivo personale. 

La Tricopigmentazione è a tutti gli effetti un intervento estetico e rientra nella categoria dei tatuaggi medici, ma non facciamoci spaventare dal nome, non ha nulla a che fare con i normali tatuaggi normalmente eseguiti.

Come funziona la Tricopigmentazione?

Si ridisegna l’intero scalpo simulando la presenza dei capelli rasati andando a imprimere ogni singolo punto con uno strumento progettato ad hoc che utilizza un ago simile a quello usato dai tatuatori ma molto più sottile.

Questo ci consente di stabilire con una precisione millimetrica il grado di infoltimento che si vuole ottenere, la distanza di un punto tatuato dall’altro e in conclusione rende possibile l’ottenimento di un effetto rasatura al 100% naturale.

La Tricopigmentazione non è un tatuaggio permanente

La tricopigmentazione non deve essere intesa come un tatuaggio permanente. L’effetto rasatura cambia leggermente di carica e d’intensità con il passare del tempo. Questo dettaglio che per molti potrebbe essere reputato come un fattore negativo è invece voluto per adattarsi col tempo alla cute dando un effetto più naturale. Sarà sempre possibile negli anni agire sul colore dell’inchiostro, sul disegno dell’hairline (l’attaccatura dei capelli) e sulla densità dei singoli capelli.

Sebbene la tricopigmentazione non sia una metodica complicata richiede una serie di accortezze per dare un effetto naturale e disegnare un effetto rasatura che si accordi al meglio con gli eventuali  capelli rimasti. Si propongono solitamente più sedute per valutare al meglio l’effetto estetico e le eventuali, anche se rare, reazioni avverse.

La nostra tricopigmentatrice presso il centro Starks ha eseguito corsi specifici ed ha esperienza pluriennale in questa metodica. 

Grazie per aver letto,
se desideri ulteriori informazioni o vuoi prenotare una consulenza gratuita CLICCA QUI.
Se vuoi maggiori informazioni sulla Tricopigmentazione Clicca qui.

A presto,

Starks.