12000 hairs
FUE Hair transplant

Quali sono le fasi della calvizie negli uomini?

 

Per calvizie, o alopecia, si intende una perdita parziale o totale dei capelli che può essere temporanea o permanente. Tutti perdiamo naturalmente tra i 50 e i 100 capelli al giorno, che vengono gradualmente sostituiti. Una perdita quotidiana è quindi normale, a condizione che il numero di capelli in crescita (in fase anagen) sia dell’80-85%.

 

Dall’adolescenza alla morte, la densità dei capelli diminuisce a livello del cuoio capelluto, in modo più marcato nella regione frontale e in quella temporale. Questa perdita normale è del tutto naturale e invisibile per la maggior parte delle persone, e non deve essere confusa con l’alopecia.

 

L’alopecia androgenetica è caratterizzata da una perdita dei capelli anomala, superiore a 100 capelli al giorno. La mancanza di capelli si comincia a notare quando il numero di capelli per centimetro quadrato è all’incirca pari a 100. L’alopecia androgenetica può essere causata da vari fattori: dieta sbagliata, stress, disturbi endocrini o alcuni farmaci. Uno dei principali fattori risiede naturalmente nella genetica.

 

Continua a leggere le informazioni fornite da Starks, una clinica specializzata in servizi tricologici, sulle diverse fasi della calvizie maschile.

 

Le fasi della calvizie

 

La calvizie maschile si misura mediante la scala di Norwood-Hamilton, ideata dal dottor James Hamilton negli anni ’50 e successivamente rivisitata dal dottor O’Tar Norwood.

 

In generale, gli uomini perdono i capelli in base a uno schema definito: i capelli si fanno più radi a livello delle tempie, in cima alla testa, prima di diradarsi e sparire completamente in zone ampie.

Dopo lo Stadio V non esistono trattamenti: soltanto il trapianto di capelli o la dermopigmentazione sono soluzioni attuabili nelle fasi avanzate dell’alopecia.

 

Stadio I

 

Lo Stadio I dell’alopecia androgenetica si contraddistingue per la leggerissima caduta lungo l’attaccatura dei capelli. In questo stadio non è necessario alcun trattamento. Inoltre, non c’è nulla di cui preoccuparsi a meno che non si abbia una storia familiare di calvizie. In tal caso, si monitora la perdita dei capelli e si agisce al momento appropriato.

 

Stadio II

 

In questo stadio, il diradamento sulla zona temporale è più evidente. L’attaccatura dei capelli arretra lasciando scoperte zone di forma triangolare, di solito simmetriche. Inoltre, la zona centrale anteriore del cuoio capelluto può presentare un diradamento dei capelli. Questi sono i primi segni visibili della calvizie.

 

Stadio III

 

Secondo Norwood, questa è lo stadio che normalmente associamo alla calvizie. I capelli sulla sommità della testa iniziano a diventare sempre più radi. La perdita dei capelli sulle zone temporali è molto evidente: i capelli sono assenti o presenti sotto forma di una leggera peluria. Verso la fine dello Stadio III, la perdita dei capelli sulla sommità della testa avviene più velocemente di quanto non accada con l’invecchiamento.

 

Stadio IV

 

Lo Stadio IV è caratterizzato da una perdita più grave nelle zone temporali. Inoltre, la mancanza di capelli sulla sommità del capo è molto più visibile. Una “corona” più o meno fitta di capelli separa le due parti calve della testa, collegando le due aree coperte di capelli su entrambi i lati del capo.

 

Stadio V

In questo stadio, la separazione tra il vertice e la regione temporale anteriore è ancora visibile ma tende a scomparire man mano che i capelli continuano a diradarsi. La “corona” è molto più sottile e stretta. Anche la perdita dei capelli nella zona temporale e sul vertice è più evidente.

 

Stadio VI

 

A questo punto, la “corona” è ormai completamente scomparsa. Sulla fronte rimangono pochi capelli a causa della giunzione delle due zone temporali in una sola. Sui lati, la perdita dei capelli è ancora più marcata.

 

Stadio VII

 

Questo è l’ultimo stadio dell’alopecia, il più avanzato. I capelli sono ora presenti soltanto sulla parte posteriore del cranio e sui lati. Inoltre, sono visibilmente più sottili di prima. La parte superiore del cranio è completamente priva di capelli o coperta di una leggera peluria.

 

Se la tua calvizie è in uno di questi stadi, abbiamo buone notizie: ora è possibile ritardarne l’avanzamento. Nei casi di perdita più pronunciata, è possibile optare per il trapianto di capelli. Per ulteriori informazioni, contatta uno specialista Starks, il professionista nella cura dei capelli.

 

Take care of my hair

Compila il nostro modulo e ti contatteremo al più presto




Pianifica la tua consultazione remota gratuita

A proposito dell'emergenza COVID-19, ci teniamo a farti sapere che da Starks vengono garantite tutte le misure necessarie per la vostra salute e sicurezza.

Dopo più di 2 mesi siamo di nuovo aperti! Abbiamo sanificato il nostro centro e adottato tutte le misure per accogliervi nella massima sicurezza. Bentornati in Starks. Qualora preferiate non venire nel nostro centro possiamo anche offrirvi la possibilità di svolgere il consulto da remoto.

Per prenotare la tua consulenza in remoto, clicca su questo link