Tutti conosciamo il fenomeno della caduta dei capelli stagionale. Si verifica puntualmente ogni anno, perlopiù in autunno e in primavera. Anche nella normalità, possiamo perdere tra i 50 e i 100 capelli al giorno. I nostri capelli sono costantemente sotto l’attacco del clima e dell’ambiente. Leggi l’articolo di Starks, una clinica specializzata nel trapianto di capelli, che spiega la relazione tra la caduta dei capelli e l’ambiente.

Autunno

Uno studio condotto da ricercatori svedesi, pubblicato sulla rivista Dermatology, ha mostrato che la stagione autunnale causa una perdita dei capelli più marcata. Questa perdita aggiuntiva è innescata da un picco di crescita a luglio, il cui scopo è proteggere dai raggi ultravioletti del sole. Ciò comporta la perdita di un maggior numero di capelli nei mesi di ottobre e novembre.

Inverno

Durante la stagione invernale, il livello di umidità nell’aria diminuisce. Il calo ha un effetto diretto sulla salute del cuoio capelluto sia per le donne che per gli uomini: una minore umidità equivale a una pelle più secca. I capelli ricci sono particolarmente sensibili a questo cambiamento delle condizioni.

Primavera

In primavera, i capelli devono essere protetti. I ricercatori della University of Maryland hanno scoperto che l’allungamento delle giornate può ridurre la produzione di melatonina (un ormone con un ruolo importante nella buona salute dei follicoli). Una minore quantità di melatonina equivale a una maggiore perdita di capelli.

 

Durante questa stagione alcune persone assumono integratori, soprattutto per rafforzare il sistema immunitario. Starks raccomanda di preferire integratori ricchi di amminoacidi, che costituiscono la base della cheratina, la proteina costitutiva dei capelli la cui carenza è uno dei fattori noti nella caduta dei capelli.

Estate

Anche se il sole può essere benefico per la salute generale dei capelli (i raggi del sole stimolano i bulbi piliferi e quindi la crescita dei capelli), occorre prestare attenzione a non eccedere. Un’esposizione prolungata agli intensi raggi del sole estivo può causare danni alla pelle e quindi al cuoio capelluto, provocando irritazione e disidratazione del fusto capillare.

 

Grazie per aver visualizzato questo post. Starks attualmente fornisce soluzioni di gestione dell’età in cliniche situate in Francia, Grecia e Italia. Fai clic di seguito per leggere questo articolo in una di queste lingue.

Take care of my hair

Compila il nostro modulo e ti contatteremo al più presto




Pianifica la tua consultazione remota gratuita

A proposito dell'emergenza COVID-19, ci teniamo a farti sapere che da Starks vengono garantite tutte le misure necessarie per la vostra salute e sicurezza.

Dopo più di 2 mesi siamo di nuovo aperti! Abbiamo sanificato il nostro centro e adottato tutte le misure per accogliervi nella massima sicurezza. Bentornati in Starks. Qualora preferiate non venire nel nostro centro possiamo anche offrirvi la possibilità di svolgere il consulto da remoto.

Per prenotare la tua consulenza in remoto, clicca su questo link