Come contrastare la calvizie

La caduta dei capelli nelle donne: cause, trattamenti e passaggi successivi

By 4th Novembre 2019 No Comments
womens hair loss

Per le donne, la perdita dei capelli è causa di frustrazione. La situazione è ulteriormente aggravata dal fatto che la caduta dei capelli maschile fa passare in secondo piano i problemi femminili. Ciò può rendere difficile reperire informazioni sulle cause della calvizie femminile e complicare i trattamenti.

Fortunatamente, Starks offre una guida completa sulla perdita dei capelli nelle donne che tratta ogni aspetto, dai motivi della caduta ai relativi trattamenti.

La perdita dei capelli: le basi

Nelle donne, la perdita dei capelli può non limitarsi al solo cuoio capelluto ma estendersi anche alla peluria sul corpo. Sono molte le cause della caduta dei capelli nelle donne e, per determinarne i motivi, è sempre necessario un parere medico.

La caduta dei capelli nelle donne richiama un’attenzione decisamente minore rispetto a quella maschile, motivo per il quale è fonte di frustrazione, dal momento che è molto più difficile reperire informazioni. Ciò rende difficile il percorso per individuare il trattamento più adatto.

Secondo la Harvard Medical School, una donna su tre è soggetta alla caduta dei capelli. Ciò significa che il 33% delle donne sperimenta una forma di caduta dei capelli, ma sembra che non se ne parli mai.

Perché?

È semplice: i riflettori sono puntati quasi esclusivamente sulla perdita dei capelli maschile e la calvizie nelle donne è ancora un tabù. In altre parole, le donne sono spesso a disagio nel parlarne. Per loro, la caduta dei capelli è una condizione più imbarazzante che negli uomini. Ciò è dovuto al fatto che ovviamente gli uomini sono più soggetti al problema.

La caduta dei capelli nelle donne viene spesso non diagnosticata e sottovalutata. Se non se ne parla non esiste, giusto?

Sappiamo che non è così, in particolare se si considera lo studio Harvard Health. Parlandosene poco, spesso sembra che la caduta dei capelli nelle donne non esista. Questa situazione rallenta la diagnosi e il trattamento della calvizie femminile.

Lo scenario deve cambiare. Starks sta contribuendo a favorire un maggiore confronto su cause e trattamenti.

Calvizie femminile

Le donne sono tendenzialmente soggette a tre tipi di problemi.

Il primo comporta un diradamento minimo che è spesso facile da nascondere con uno styling adeguato. Il secondo è più pronunciato: il volume si riduce e diventa visibile l’attaccatura dei capelli. Il terzo tipo di calvizie femminile rende evidente il cuoio capelluto.

Ovviamente il terzo caso è il peggiore. Il primo caso è uno dei sintomi precoci della caduta dei capelli.

Cause della caduta dei capelli nelle donne

Cosa causa la caduta dei capelli nelle donne? I fatti potrebbero sorprenderti. I motivi della caduta dei capelli nelle donne sono numerosi e spesso non ovvi.

Nelle donne, lo stress e alcune condizioni mediche possono favorire la caduta dei capelli. Nei casi di stress, le donne sono incoraggiate a rivolgersi a un medico per gestirne le cause. In caso di effetti collaterali di medicinali, le donne devono parlarne con il proprio medico curante prima di interromperne l’uso.

La causa principale della caduta dei capelli femminile è, però, la stessa che negli uomini: l’alopecia androgenetica. Colpo di scena: come per gli uomini, la maggior parte delle donne è soggetta in una determinata misura all’alopecia androgenetica.

La condizione può colpire fin dalla pubertà, essere scatenata dalla menopausa o legata all’invecchiamento. La genetica tende ad aumentare o ridurre le possibilità di essere colpiti dal problema e la relativa portata.

Quando esiste un’iperproduzione di ormoni androgeni, può verificarsi l’alopecia androgenetica, ma c’è altro. Anche un tumore androgeno-secernente delle ghiandole surrenali, dell’ipofisi o delle ovaie può causare il problema.

In confronto a quella degli uomini, l’alopecia androgenetica femminile – ovvero la perdita dei capelli nelle donne – è molto più difficile da determinare. Ciò è dovuto alla difficoltà e ai problemi nella diagnosi di tumori androgeno-secernenti.

Sia negli uomini che nelle donne, l’alopecia androgenetica causa una riduzione della fase di crescita dei capelli. Inoltre, in questa fase i capelli cadono.

Trattamenti per la caduta dei capelli nelle donne

Naturalmente, la fase successiva più ovvia consiste nelle soluzioni per la caduta dei capelli femminile. Questo articolo non avrebbe infatti senso se non discutessimo di come risolvere il problema.

La buona notizia è che i trattamenti per la caduta dei capelli sono attuabili e scientificamente fondati.

Trapianto di capelli

Un trapianto di capelli, come quelli offerti da Starks, è un modo efficace per trattare la caduta dei capelli femminile. Non comportando alcuna alterazione ormonale, diversamente dai trattamenti farmacologici, presenta scarsi effetti collaterali.

I trapianti sono un metodo sempre più diffuso per combattere la perdita dei capelli nelle donne.

Rogaine per le donne

Originariamente utilizzato come farmaco antipertensivo, il minoxidil – conosciuto anche come Rogaine, può essere assunto dalle donne. Studi dimostrano che Rogaine, applicato direttamente sul cuoio capelluto, può essere utilizzato per trattare la caduta dei capelli femminile, ma

i risultati sono controversi. Per alcune donne Rogaine offre dei risultati, mentre per altre è denaro sprecato. Se il trattamento con Rogaine è efficace, i risultati si osservano dopo quattro mesi di applicazione. Per alcune donne possono essere necessari anni.

Rogaine non è privo di effetti collaterali, quali irritazione della pelle, nuovi capelli scoloriti e di scarsa consistenza. Inoltre, potrebbe verificarsi un’ipertricosi, ovvero una crescita indesiderata di peluria in aree come le guance.

Anti-androgeni

I farmaci anti-androgeni come lo spironolattone, noto più comunemente con il nome di Aldactone, sono spesso utilizzati dalle donne per trattare la caduta dei capelli. Nelle donne affette dalla sindrome dell’ovaio policistico, l’Aldactone potrebbe contribuire a ridurre gli androgeni e preservare i capelli, ma sono stati segnalati effetti collaterali quali aumento di peso, stanchezza e persino depressione.

Conclusione

La perdita dei capelli nelle donne è un problema crescente. Purtroppo, lo stigma sociale induce le donne a non ricercare trattamenti. Inoltre, comunemente si ritiene che la caduta dei capelli sia una questione prettamente maschile.

Sempre più donne si stanno rendendo conto di poter curare la caduta dei capelli. I trapianti di capelli nelle donne stanno diventando una soluzione sempre più accettabile e fattibile. Visita la sezione dedicata ai trapianti di capelli di Starks per ulteriori informazioni su questo metodo attuabile e scientificamente provato per sconfiggere la caduta dei capelli femminile.

Leave a Reply