Skip to main content

Tra le varie tipologie di ripristino dei capelli, inclusi trapianto, luminoterapia, mesoterapia o dermopigmentazione, un trapianto di capelli rappresenta l’unica procedura che può lasciare cicatrici lievi. Tuttavia, a seconda della posizione del trapianto, la competenza riveste un ruolo negli esiti cicatriziali del paziente. Gli altri processi di ripristino dei capelli possono essere eseguiti con esito positivo senza esiti cicatriziali per il paziente. 

Procedura FUE One-Touch

Una procedura FUE One-Touch (trapianto di capelli) è minimamente invasiva e richiede al chirurgo di rimuovere follicoli individuali da impiantare nell’area desiderata dal paziente. Durante tale procedura, l’estrazione e l’impianto avvengono con strumenti speciali con un diametro inferiore a 1,00 mm. I pazienti non dovrebbero essere in grado di vedere i segni del trapianto di capelli dopo alcuni giorni. 

Procedura FUT

Il trapianto di capelli FUT è una procedura meno recente, e in genere i pazienti presentano esiti cicatriziali a causa della natura della procedura. Al posto di estrazioni di dimensioni minime effettuate a partire dai follicoli piliferi, la procedura FUT prevede la rimozione di aree dei capelli (solitamente dalla parte inferiore della testa) con il loro trasferimento alla sezione desiderata (parte superiore della testa). Ciò significa che i capelli vengono spostati chirurgicamente, rendendo il paziente più suscettibile alla comparsa di cicatrici visibili. 

Scopri le promozioni di Starks Italia

I capelli coprono le cicatrici nella procedura FUE One-Touch

Anche se le aree di estrazione sono minime e a malapena visibili con la procedura FUE, i capelli del paziente copriranno gli eventuali segni di tali minuscole cicatrici. I capelli ricresceranno negli stessi follicoli che sono stati estratti, dando al paziente un aspetto naturale senza segni della procedura. Tale tipo di procedura per i capelli è decisamente meno invasiva rispetto al metodo FUT ed è il trapianto di capelli più popolare. 

Procedure di scarsa qualità possono causare cicatrici

È possibile che alcuni pazienti abbiano cicatrici visibili quando i capelli sono corti e sottili dopo un trapianto FUE. Tale risultato può essere dovuto a un trapianto di capelli di scarsa qualità eseguito da chirurghi inesperti. In tal caso, è possibile che il chirurgo abbia estratto un numero eccessivo di follicoli piliferi in un’area specifica, con una crescita a chiazze risultante. Un altro esito cicatriziale può essere dovuto a un numero eccessivo di follicoli estratti in generale, con una nuova crescita che non è in grado di nasconderlo completamente. Nel complesso, sebbene con il metodo FUE si pratichino incisioni più piccole durante la procedura, un trapianto FUE non eseguito correttamente può dare un risultato decisamente peggiore rispetto a una cicatrice da incisione del metodo FUT, poiché le aree di estrazione FUE sono sparse nell’intera testa. 

Scegliere una clinica esperta

La scelta della clinica giusta per il trapianto di capelli può fare un’enorme differenza in una procedura di ripristino dei capelli di successo e senza esiti cicatriziali. Il ripristino dei capelli deve avere un aspetto naturale per il paziente, e le cicatrici non devono essere particolarmente visibili. Un consulto con un professionista dovrebbe consentire di informarsi sulla procedura di ripristino dei capelli adatta a sé, a seconda dei capelli e dei risultati desiderati. 

 

Presso Starks, i chirurghi hanno l’esperienza e la competenza per eseguire i trapianti di capelli e altre procedure di ripristino per soddisfare le esigenze dei clienti. Visitate le nostre pagine per ulteriori informazioni in merito alle opzioni di ripristino dei capelli o alla nostra procedura FUE One-Touch

 

Grazie per aver visualizzato questo post. Starks attualmente fornisce soluzioni di gestione dell’età in cliniche situate in Francia e Italia. Fai clic di seguito per leggere questo articolo in una di queste lingue.

Prenditi cura dei tuoi capelli

Compila il nostro modulo e ti contatteremo al più presto