È piuttosto raro soffrire di calvizie a venti o trent’anni, ma l’alopecia precoce è ben nota nella comunità medica come campanello di allarme di problemi di salute ben più gravi, come patologie cardiovascolari. Un recente studio finlandese ha rilevato nella popolazione maschile affetta da calvizie un’insulino-resistenza che può portare a patologie cardiache, ipertensione e diabete di tipo 2.

Cos’è la calvizie sulla sommità della testa?

Secondo i chirurghi di Starks – clinica specializzata in servizi tricologici – questo tipo di calvizie comporta una perdita di capelli relativamente estesa sulla parte superiore del cranio. I ricercatori ne hanno rilevato la presenza in un uomo su dieci. La buona notizia è che una rilevazione precoce dello sfoltimento sulla parte alta della testa permette di mitigare il rischio con sufficiente anticipo. Tuttavia, nel caso dell’insulino-resistenza, il numero di persone colpite da calvizie sulla sommità della testa continua a crescere.

Correlazione con l’insulino-resistenza

Per comprenderne l’interazione nel corpo umano, gli esperti Starks ci spiegano che poiché l’insulina aiuta i tessuti ad assorbire il glucosio del sangue (il glucosio è il carburante del corpo), l’insulino-resistenza riduce la sua efficienza nell’aiutare i tessuti ad assorbire il glucosio rispetto a uno stato di normalità. In questo caso il corpo compensa producendo più insulina, e di conseguenza i maggiori livelli di insulina nel sangue provocano calvizie sulla sommità della testa, ma anche ipertensione e danni cardiovascolari.

Lo studio, pubblicato dai ricercatori finlandesi sotto forma di lettera nel numero del 30 settembre di The Lancet (rivista medica britannica), ha mostrato un’insulino-resistenza leggermente maggiore negli uomini che hanno sviluppato la calvizie sulla sommità della testa prima dei 35 anni rispetto agli uomini che non ne hanno sofferto.

Correlazione con altre patologie

Gli uomini con calvizie sulla sommità della testa sono inoltre più predisposti a soffrire di obesità e pressione alta rispetto agli uomini che non soffrono di alopecia. Queste persone hanno anche livelli lipidici (di grassi) anomali nel sangue. Lo studio è stato svolto su 154 uomini con calvizie precoce sulla sommità della testa e 154 uomini sani.

Precedenti studi hanno mostrato che gli uomini calvi tendono maggiormente a soffrire di patologie cardiache, ma i ricercatori non sono certi della causa di tale correlazione. Si tratta di uno studio estremamente interessante secondo gli esperti Starks, poiché l’insulino-resistenza nella popolazione maschile affetta da calvizie sulla sommità della testa spiegherebbe questo fenomeno. Lo studio tuttavia non dimostra che la calvizie sulla sommità della testa sia necessariamente indice di insulino-resistenza. Le differenze nell’insulino-resistenza tra uomini calvi e con capelli sani sono risultate relativamente modeste.

 

 

Grazie per aver visualizzato questo post. Starks attualmente fornisce soluzioni di gestione dell’età in cliniche situate in Francia, Grecia e Italia. Fai clic di seguito per leggere questo articolo in una di queste lingue.

Take care of my hair

Compila il nostro modulo e ti contatteremo al più presto