Il baby botox, anche detto botox preventivo, prevede che vengano iniettate delle piccole percentuali di tossina botulinica in pazienti di giovane età per prevenire l’insorgenza di rughe e di altre problematiche della pelle.

Il boom del baby botox

Secondo le statistiche fornite dalla Società Americana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica, circa il 18% dei trattamenti di medicina estetica realizzati negli ultimi anni, tra cui le iniezioni di botox, sono stati richiesti dai Millennials. Questa tendenza sottolinea quanto i giovani siano sempre più preoccupati dell’apparenza e quanto siano disposti ad investire (in termini di tempo e soldi) nella cura del proprio aspetto.  Il baby botox viene infatti adoperato come trattamento di medicina estetica preventivo che garantisce una maggior luminosità del viso e una minor visibilità dei segni del tempo. L’uso della tossina botulinica con questo scopo viene utilizzato sia da giovani donne che da giovani uomini. Anche il pubblico maschile infatti è sempre più interessato a ricorrere alla medicina estetica per mantenere il proprio aspetto.

In che cosa consiste il trattamento del botox preventivo?

Le iniezioni di tossina botulinica vengono effettuate, a differenza di quelle di acido ialuronico, nelle rughe dinamiche, cioè quelle che si formano per via dei movimenti del muscolo del viso. Le zone trattate sono:

  • La zona frontale
  • La zona glabellare, quella porzione del viso compresa tra le sopracciglia
  • La zona perioculare, ossia il contorno occhi
  • La zona peribuccale, ovvero quella intorno alle labbra

Il botox preventivo è ancor meno invasivo del botox convenzionale: infatti la quantità di prodotto utilizzata è minore, solitamente non supera una fiala. I risultati sono visibili dopo qualche giorno e permangono per i mesi successivi.

Take care of my hair

Compila il nostro modulo e ti contatteremo al più presto